contatti seguici su
  contatti
valerio magrelli
back back
valerio magrelli
Traduttore e saggista, poeta e critico letterario, è ordinario di Letteratura francese all'Università di Cassino. Le prime raccolte di versi, Ora serrata retinae (1980), Nature e venature (premio Viareggio 1987), Esercizi di tiptologia (1992), danno vita al volume Poesie (1980-1992) e altre poesie (1996). Nel 2003 vince il premio Feltrinelli per la poesia italiana ed esordisce come narratore con Nel condominio di carne. Tra i suoi lavori critici figurano Profilo del Dada (1990);Vedersi vedersi. Modelli e circuiti visivi nell'opera di Paul Valéry (2002). Tra le opere in prosa - La vicevita. Treni e viaggi in treno (2009); Addio al calcio. Novanta racconti da un minuto (2010); Il Sessantotto realizzato da Mediaset (2011) - emerge Geologia di un padre (2013, vincitore, tra gli altri, del Premio Mondello e del Premio Opera Italiana 2013). Dirige la serie trilingue della collana Einaudi «Scrittori tradotti da scrittori», e ha ricevuto dal presidente della Repubblica Scalfaro il Premio nazionale per la traduzione (1996). Nel 2014 pubblica la raccolta di poesie Il sangue amaro. Quest’anno la giuria del Premio Camaiore gli ha assegnato all’unanimità il Premio Speciale 2015 per il suo libro La lingua restaurata e una polemica. Le sue opere sono tradotte, fra le altre, in lingua inglese, francese, spagnola, serba e croata. Collabora alle pagine culturali de «La Repubblica».
ROMA 2015
photogallery
back next
back next
videogallery
back next
back next