contatti seguici su
  contatti
jay mcinerney
back back
jay mcinerney
È stato allievo di Raymond Carver ed è considerato, insieme a Tama Janowitz e Bret Easton Ellis, uno dei più importanti autori del movimento letterario degli anni ’80 chiamato "Brat Pack". La sua carriera è cominciata nel 1984 con il libro Le mille luci di New York, il cui titolo originale Bright Lights, Big City è anche il quello di una canzone blues di Jimmy Reed. Il romanzo colpì molto la critica per la descrizione della cruda realtà della tossicodipendenza da cocaina e per l'inedito stile di scrittura in seconda persona. Le mille luci di New York divenne un best seller internazionale ed affermò McInerney come protagonista di una nuova generazione di scrittori che descrivevano la cruda realtà dei giovani negli ambienti urbani. Oltre ai romanzi Riscatto (1987), Tanto per cambiare (1989), Si spengono le luci (1992), L'ultimo dei Savage (1996), Professione: Modella e Nudi sull'erba (2000), accolti positivamente dal pubblico e dalla critica, McInerney ha scritto la raccolta di racconti Com'è finita (2001), e la sceneggiatura del film Gia (1998), con Angelina Jolie. Il suo ultimo romanzo, The Good Life (2006), ha come protagonisti Corinne e Russell, gli stessi personaggi di Si spengono le luci. Vive a New York, ed è titolare una rubrica di vini, di cui è un appassionato intenditore, sul “Chicago Tribune”.
CAPRI 2009
photogallery
back next
back next
videogallery
back next
back next